LE RICERCHE DELL’ IC9 IN COLLABORAZIONE CON L’UNIVERSITA’ E CON IL LICEO CARLO SIGONIO E IL PERCORSO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO CON IL LICEO MURATORI

Il nostro Istituto sta collaborando, con la partecipazione di alcune classi di scuola primaria, a due importanti progetti organizzati dalla Università di Bologna-Dipartimento di Psicologia (scolastica e di comunità e cognitiva applicata):

-“Competenze di scrittura in bambini bilingui esposti all’italiano come L2 e pari monolingua” e “La gestione dell’errore in aula:uno strumento per misurare la percezione degli alunni”.

Le ricerche coinvolgono diversi aspetti: le discipline di lingua italiana e matematica, l’italiano come L2, il clima di classe, la valutazione, la motivazione all’apprendimento. Seguiranno incontri con docenti, famiglie, esperti per riflettere sulle tematiche affrontate.

Ecco alcuni esempi delle attività svolte:

Progetto di tirocinio «Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione»

Il diritto e la libertà.

Nella settimana dal 12 al 16 febbraio 2018, l’IC 9 (5B della primaria Pascoli e 4 classi della secondaria di primo grado San Carlo) ha collaborato con il liceo Sigonio al progetto di tirocinio “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione” , ospitando nelle classi alcuni studenti, analizzando il blog da loro prodotto e producendo a loro volta lavori autonomi.

La 5B Pascoli ha preparato una costituzione di classe e ha riflettuto sul significato di libertà, nell’ambito del diritto, proseguendo il percorso di studio della Costituzione che ormai da anni contraddistingue la classe.

Per il percorso di alternanza scuola lavoro nelle settimane dal 5 al 16 febbraio 2018 tutte le classi della scuola primaria Cittadella hanno accolto i ragazzi del liceo Muratori. Sono stati realizzati diversi percorsi in continuità con la programmazione delle classi coinvolte:

  • il mito di Prometeo e la nascita del fuoco;
  • laboratorio di cucina;
  • laboratorio delle maschere di carnevale;
  • giochi ed esercizi per l’ampliamento del lessico;
  • attività e giochi in palestra;
  • laboratorio espressivo per la costruzione di segnalibri personalizzati;
  • percorso didattico sull’educazione con la costruzione di un cartellone riassuntivo;
  • laboratorio d’arte sull’albero di Munari;
  • costruzione di figure geometriche con il programma di coding Scratch;
  • traduzione dal francese della corrispondenza per il progetto Modena chiama mondo;
  • lettura di libri per bambini (per es. Il piccolo principe);
  • costruzione della mappa concettuale dei principi nutritivi dell’alimantazione;
  • costruzione dell’apparato digerente con materiale di riciclo;
  • costruzione di una brochure di Modena…

Quello che ha colpito docenti e alunni è stata la grande disponibilità di ragazze e ragazzi a mettersi in gioco, collaborando a realizzare i percorsi programmati con grande entusiasmo. Sono state numerosissime le dimostrazioni di affetto da parte dei bambini verso questi giovani “maestri part time”, ricambiati con le promesse di tornare a trovarci. Vi aspettiamo!

 

Archivio news